Fruscio d’ottobre

un acquerello sbiadito
racimolo di sogno

sparso di tempo
che traluce
dalle asole dell’anima

quel primo scompiglio
che non vuol morire mai

edera che avvolge
fruscìo d’ottobre

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *