Davanti ad un granello solo

L’ho lasciato
con lo sguardo bianco
-come il suo letto-
e cadevano come a natale
voglie di gelato,
sulla bocca senza piu’ appetito

si sbriciola la forza
davanti ad un granello solo
e chino, chiudere la porta
come un ramarro al sole
di luna piena

ma e’ quasi notte
e ho freddo sulla schiena

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *