Foulards

temo la ragnatela
più del ragno

l’immobilismo al pianto
fiorito senza semi
l’attesa sopra l’onda
dell’ultima risacca
 
o i tuoi foulards sul capo
a nascondere la pelle, nuda
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *