Trimori

lo sguardo si abbassa
qualche luce si spegne
sotto lo schiaffo
di una madre severa

spigolando ricordi
tra gocce
che inaridiscono il cielo
e arenarie
sedute a guardare

nella solitudine
di promesse che sporcano
come a Natale

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *