la forma del vento

 

la paura di vivere
ha la forma del vento

sfiora t’avvolge
fa cadere e ti urla
e non sai dove nasce
e ti chiedi se muore

sulle ombre di gozzi
lasciati all’arena
-di spalle a profili
che imbrattano il cielo-
o sul fiore d’estate
ad ali spiegate
-di fronte a due grilli
e un richiamo d’amore

la paura di vivere
è una stella lontana
due passi per mano
una stretta di sale

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *