Graffi d’ardesia (preghiera di una madre)

galaverna di vento
sulla pelle e nel cuore

graffi d’ardesia
quei colpi alle labbra
-troppo rosse per essere “ amore”-

la preghiera è un urlo
che rischiara le ombre:

fatti piccola, notte
ritrai unghie e bestemmie
rimboccali ancora,

che siano falene

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *